Economia

Giovannini: dall'Europa una spinta allo sviluppo sostenibile

  • 04:10

Trento, 3 giu. (askanews) - Del tutto assenti dalla campagna elettorale in Italia, i temi della sostenibilità sono invece ora centrali nel confronto politico che disegnerà gli assetti delle istituzioni comunitarie. L'Italia marca così un'altra profonda distanza dai partner europei.

Enrico Giovannini, portavoce dell'Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile - intervenuto a Trento alla 14esima edizione del Festival dell'Economia - interpreta però quanto accaduto non come una mancanza di consapevolezza degli italiani sui temi ambientali e di responsabilità sociale, ma piuttosto come segno della distanza tra i leader politici e i reali sentimenti del Paese. "Eppure - sottolinea Giovannini - a Bruxelles i Popolari stanno discutendo coi Verdi e i Liberal-Democratici per un programma comune e i temi della sostenibilità sono ineludibili".

Mentre in Europa la sostenibilità è oggetto della dialettica politica, nel nostro Paese potrebbero dunque essere frustate le aspettative di quanti stanno invece puntando nettamente sulle diverse concretizzazioni dello sviluppo sostenibile. "C'è questo rischio - conferma il portavoce Asvis - Se l'Italia, le Regioni, le imprese, le Università non saranno pronte a cogliere queste opportunità lasceremmo di nuovo tante risorse non spese".

Siamo quindi senza speranza? No, il portavoce di Asvis sottolinea che in questo scenario non bisogna disperare e indica proprio nell'Europa una opportunità importante, quanto complessa per il nostro Paese, da cogliere senza indugio. E si dice fiducioso che le forze politiche italiane comprenderanno presto la forza che scaturisce dalle istanze legate alla sostenibilità. "Sono convinto che la prima forza politica che coglierà questa opportunità - dice - avrà un forte supporto perché le persone hanno voglia di cambiare sognando e non di tornare al passato come, invece sembra oggi".

Giovannini basa questa sua convinzione anche sul successo dell edizione 2019 Festival per lo Sviluppo Sostenibile organizzato da Asvis che ha visto una massiccia partecipazione di forze diverse che hanno contribuito con analisi, documenti e proposte comuni.

Giovani, rappresentanze sociali, imprese: la visione dello sviluppo sostenibile sta animando un nuovo modo di concepire il nostro modo di lavorare e vivere. Segnali importanti da cogliere al volo e da far diventare "sistema".

( luca.ferraiuolo@askanews.it )

Riproduzione riservata ©
loading...