FONDI EUROPEI

Energy@School è il miglior progetto europeo di Youth Empowerment. La guida è in Italia

di Francesca Sofia Fumagalli

In occasione della Settimana Europea delle Regioni e delle Città, Bruxelles celebra i suoi fiori all'occhiello. I RegioStars Awards sono i premi che vengono assegnati annualmente a quei progetti - finanziati dalla politica di Coesione dell'UE- che più si sono distinti per efficacia ed efficienza. Il premio mancava in Italia dal 2016, anno in cui ad alzare la statuetta per la categoria “Crescita inclusiva” era stato il progetto pugliese “Diritti a Scuola”, impegnato a ridurre le percentuali di abbandono scolastico nella regione. Del progetto avevamo già parlato a febbraio scorso nella sezione Fondi europei.
Durante l'edizione 2020, svoltasi il 15 ottobre, il nostro Paese torna protagonista: il miglior progetto di Youth Empowerment – ENERGY@SCHOOL - è coordinato dall'Unione dei Comuni della Bassa Romagna. Si tratta di una realtà pan-europea, che coinvolge oltre 40 scuole tra Italia, Germania, Austria, Ungheria, Slovenia, Croazia e Polonia. Il progetto ha sviluppato un programma per formare gli studenti a diventare responsabili del monitoraggio del consumo energetico della loro scuola. Proprio per la sua caparbietà nell'incoraggiare i giovanissimi ad essere parte attiva del loro futuro e per la sua natura internazionale, ENERGY@SCHOOL si è imposto sugli altri quattro progetti finalisti. Lo stesso Commissario europeo per l'innovazione, la ricerca, la cultura, l'istruzione e la gioventù Mariya Gabriel, in collegamento da remoto col palco dello Square Building di Bruxelles, ha sottolineato come il progetto sia un bellissimo esempio di cooperazione giovanile trans-europea, categoria scelta per celebrare i 30 anni del programma Interreg. Anche Marc Lemaître, Direttore Generale della DG Regio, ha voluto congratularsi con i partners del progetto per aver saputo rispondere alla richiesta di sostenibilità dei giovanissimi – fornendo loro gli strumenti per essere loro stessi a capo della rivoluzione verde. I responsabili di ENERGY@SCHOOL, fisicamente in Italia ma la cui esultanza per la vittoria ha scaldato virtualmente anche il pubblico ridotto presente a Bruxelles, hanno annunciato che si apre una ulteriore fase di sviluppo per la valorizzazione e l'applicazione concreta dei risultati raggiunti dal progetto che è pronto ad espandersi aprendosi alla partecipazione di numerose altre scuole di tutta Europa. Video dedicato al progetto: I «guardiani dell'energia» nelle scuole di sette Paesi europei per ottimizzare i consumi
Riproduzione riservata ©
loading...

Ultime dalla sezione