Economia

Direttiva case green Ue, Tovaglieri (Lega): "Troppa ideologia"

Roma, 19 gen. (askanews) - "Approccio europeo è sbagliato perché spesso c'è troppa ideologia nei provvedimenti proposti e anche in questo caso non si tiene conto né della fattibilità di quello che si delibera, né tanto meno delle specificità del singolo Paese. Purtroppo, nonostante i tanti emendamenti che abbiamo presentato, non credo possa cambiare di molto l'impostazione della direttiva. Quello che l'Europa sta deliberando, non solo è di difficile realizzazione dal punto di vista di tempi e di costi, ma vorrei sottolineare come l'Italia sia un paese ad altro rischio sismico e che buona parte degli immobili italiani non ha i requisiti minimi di staticità. Quindi l'Unione impone di realizzare case super performanti dal punto di vista energetico senza preoccuparsi se siano effettivamente costruite su basi solide o meno e questo è sicuramente uno spreco di denaro enorme".

Lo ha detto Isabella Tovaglieri, Europarlamentare Lega, durante la puntata odierna di Largo Chigi, il talk di The Watcher Post. "Siamo tutti d'accordo sull'obiettivo, ovvero efficientare le nostre abitazioni, ma porlo in maniera così utopistica rischia di renderlo irraggiungibile. Non è una negoziazione al ribasso, è solo il tentativo di rendere l'obiettivo praticabile lasciando una maggiore autonomia di recepimento agli stati membri", ha concluso Tovaglieri.

Riproduzione riservata ©
loading...