Economia

Di Maio: niente campagne elettorali sul coronavirus

Roma, 28 feb. (askanews) - Niente campagna elettorale sul coronavirus. Il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, parlando all'evento Leonardo sull'Innovazione a Pomigliano, attacca direttamente la Lega e Matteo Salvini per le critiche sulla gestione dell'emergenza da parte del governo e chiede di smetterla con le polemiche per il bene del Paese.

"Attenzione, siamo in una fase in cui tutto è un'arma a doppio taglio, fatemi dire una cosa: qualche giorno fa la Lega diceva chiudiamo tutto, ora dice apriamo tutto, devono mettersi d'accordo con se stessi... Si mettano d'accordo tra i vertici e chi amministra sul territorio, non abbiamo bisogno di campagne elettorali sul coronavirus, tutti si mettano a lavorare e aiutino il sistema Italia a continuare a essere competitivo nel mondo".

Poi, parlando dei risvolti sull'economia italiana, ha aggiunto: "L'emergenza coronavirus l'Italia la sta affrontando correttamente, noi siamo preoccupati per i risvolti economici di questa crisi mondiale, eravamo già preoccupati prima perché il fatto che avesse colpito la Cina per noi avrebbe già creato problemi sul mercato globale; il 3 marzo riuniamo tutte le aziende al ministero degli Esteri, abbiamo stanziato 300 milioni per la promozione del made in Italy su un piano straordinario, 350 milioni per le esportazioni e la garanzia sulle esportazioni, le aziende ci devono dire come spenderli al meglio perché non possiamo permettere che il made in Italy abbia problemi nel mondo".

Riproduzione riservata ©
loading...