Economia

Cyber Security, a Roma sfida hacker etici nel primo CY4GAMES

  • 02:23

Roma, 27 mar. (askanews) - Aperte le iscrizioni alla prima edizione di "CY4GAMES - Capture the Flag on trial", competizione tra hacker etici organizzata da Cy4gate che si svolgerà il 6 maggio, presso la sede di via Tiburtina di Elettronica Group, e che coinvolgerà team di Università ed istituti tecnici italiani ma anche team stranieri. La squadra italiana vincitrice avrà la possibilità di rappresentare l'Italia al prossimo Cyber Defence Discovery Camp di Singapore.

Nel corso della giornata i partecipanti avranno l'opportunità di affrontare con il proprio team universitario una gara stimolante divisa in due sessioni di gaming sul framework "furto di dati informatici ad un azienda".

Eugenio Santagata, amministratore delegato di Cy4Gate di Elettronica Group: "E' una iniziativa ad altissimo valore aggiunto per Cy4Gate e per il Gruppo Elettronica. L'età media delle competenze e dei talenti nell'ambito della sicurezza informatica si sta abbassando sempre di più. Pensiamo che far gareggiare tra di loro tante squadre italiane ed estere sia un incontro di intelligenze, di culture sullo stesso tema dal quale possono derivare grandissimi benefici".

L'iniziativa permetterà infatti di verificare le competenze esistenti innanzitutto in Italia, spesso nascoste, potendo così identificare i migliori talenti sul campo tra i giovani hacker anche in funzione di un percorso interno a Cy4Gate. Un approccio dunque innovativo, e multidisciplinare, come conferma ancora Eugenio Santagata:

"Si fronteggeranno dei team che affronteranno anche aspetti legali. Elettronica, in quanto capofila del gruppo, e controllante di Cy4Gate ha iniziato ed avviato con la Luiss un Master in Cyber Sciences con un profilo spintamente legale, perchè tutti i profili legali che ruotano intorno a questa materia sono ancora inesplorati e fin dalla giovane età vogliamo che questi talenti si confrontino anche su questi temi. Da qui questa iniziativa".

Riproduzione riservata ©
loading...