Economia

Cattolica Assicurazioni sempre più al fianco del mondo non-profit

Milano, 20 set. (askanews) - Con una nuova soluzione dedicata al non-profit e l'iniziativa benefica "Una mano a chi sostiene", Cattolica Assicurazioni è sempre più al fianco del mondo del volontariato. Una realtà di fortissimo valore sociale, che rappresenta il 5% del Pil italiano, ma ancora sottoassicurata, con quasi un quinto degli enti che non ha ancora le adeguate coperture previste dalla recente riforma del terzo settore, come rileva un'indagine realizzata dalla compagnia, in collaborazione con il Centro Studi sugli Enti ecclesiastici e sugli altri enti senza fini di lucro dell'Università Cattolica, presentata nel corso dell'evento "In 4 per voi" svoltosi alla Torre Generali Citylife di Milano.

"Diventiamo un punto di riferimento - ha spiegato l'amministratore delegato di Cattolica Assicurazioni, Samuele Marconcini- perché noi abbiamo geneticamente questi valori da tanti anni, sono almeno 10 anni che abbiamo una Business Unit dedicata, l'unica in Italia sul terzo settore e gli enti religiosi, e attraverso questo rapporto, che mi risulta il primo rapporto italiano che fa emergere dei dati veramente molto interessati del terzo settore. Cinque milioni e mezzo di italiani sono dei volontari, quindi offrono un servizio gratuito senza avere una contropartita economica, questa è una bella notizia per il nostro paese. Ci sono anche 900.000 dipendenti che lavorano nel terzo settore - ha proseguito -, noi siamo al fianco di questo settore attraverso una proposizione importante che nasce, affonda le radici da molta distanza, e abbiamo una polizza che si chiama Cattolica&Non Profit e riteniamo di abbracciare tutte le garanzie per stare veramente al loro fianco". La polizza si propone infatti come uno strumento assicurativo capace di adattarsi alle realtà del non-profit più diverse per tipologia, dimensione e attività svolta, con garanzie e livelli di copertura personalizzabili.

Cattolica Assicurazioni lancia inoltre l'iniziativa "Una mano a chi sostiene", un bando attraverso il quale la Fondazione della compagnia mette a disposizione 500mila euro per progetti ideati da enti del terzo settore che promuovono inclusione e coesione sociale. Testimonial d'eccezione della campagna di comunicazione Elio e le Storie Tese: sarà la celebre band a lanciare il bando e a premiare le proposte più votate.

Riproduzione riservata ©
loading...