Economia

Brexit, guida per gli italiani che vogliono lavorare a Londra

di Alessia Tripodi

Parlare la lingua inglese, avere un titolo di studio qualificato e uno stipendio: sono i requisiti che dal 2021 dovranno possedere tutti i cittadini Ue (così come non Ue) che vogliono vivere e lavorare nel Regno Unito. Con Brexit, infatti, dal prossimo anno nel Regno Unito arriverà lo stop alla libera circolazione delle persone e chi vorrà varcare i confini britannici potrà farlo solo con il passaporto. Per i lavoratori il governo inglese sta studiando una tabella a punti: bisognerà averne almeno 70 per poter restare in Gran Bretagna a lavorare. I punti vengono attribuiti in base alla conoscenza della lingua inglese, del titolo di studio posseduto e del salario, che non dovrà essere inferiore a 25.600 sterline l'anno. Per offrire assistenza e consulenza agli italiani il nostro consolato ha appena aperto uno sportello informativo a Londra.
Per approfondire:
Brexit, niente visto a chi non parla inglese ed è poco qualificato
Brexit, che cosa cambia per gli immigrati nel Regno Unito
Apre sportello per gli italiani a Londra
Riproduzione riservata ©
loading...