Economia

A Milano in scena "Agorà", il Congresso di Medicina estetica

Roma, 16 ott. (askanews) - Sessioni di studio e aree espositive: va in scena al Mico di Milano "Agorà", il 22esimo Congresso Internazionale di Medicina estetica. Presenti le più importanti aziende del settore, per un momento di confronto interdisciplinare e aggiornamenti nel campo della medicina estetica.

"La presenza ad Agorà per Allergan Aesthetics è un momento molto importante, sia per motivi interni che esterni. Per motivi interni, perché è la prima volta che ci presentiamo come una global business unit di AbbVie dopo l'acquisizione dell'8 maggio. Ci presentiamo con una nuova veste, un nuovo brand, e soprattutto con nuovi obiettivi, basati nel fornire alla medicina estetica delle solide basi scientifiche" spiega Nicola Di Menna, GM di Allergan Aesthetics. "In un consesso scientifico come Agorà, uno dei più importanti momenti della medicina estetica in Italia, daremo un notevole contributo scientifico. Saremo presenti in circa 20 sessione, con approfondimenti scientifici su nostri prodotti dedicati alla medicina estetica".

A maggio scorso è stata perfezionata l'integrazione di Allergan con il Gruppo AbbVie. E' questa la prima occasione in cui Allergan Aesthetics si presenta al pubblico con il suo nuovo logo ed una nuova veste. Osserva Di Menna: "La nuova Allergan si basa su tre pilastri: il primo è la sua storia: Allergan è l'azienda che in parte ha contribuito alla nascita e allo sviluppo della medicina estetica. Il secondo sono i suoi prodotti, basati su una ricerca scientifica molto approfondita, con un unico obiettivo: migliorare la qualità di vita dei pazienti e migliorare quindi l'attività dei medici per la cura dei loro pazienti.

Il terzo obiettivo riguarda il futuro: noi vogliamo dare fiducia alla medicina estetica attraverso la formazione dei medici, dando supporto ai medici e quindi ai loro pazienti, soprattutto dando credibilità scientifica attraverso la nostra attività scientifica".

Come crede che cambierà la medicina estetica nel futuro? "Vedo la medicina estetica nel futuro come una parte del benessere quotidiano delle persone. Il nostro obiettivo come azienda è proprio dedicare risorse ricerca e sviluppo ai prodotti che possono migliorare la qualità di vita dei pazienti e possono assicurare un loro benessere psico-fisico. Vista da quest'ottica la medicina estetica assume un ruolo molto più etico".

Ma attenzione a rivolgersi sempre a medici esperti che vi forniranno prodotti affidabili.

Riproduzione riservata ©
loading...