Economia

25 anni Conai, Ruini: orgogliosi dei risultati raggiunti

Roma, 29 mar. (askanews) - "Sono molto orgoglioso di poter celebrare i 25 anni di Conai. Quando siamo partiti soltanto il 30 per cento degli imballaggi

avevano una seconda vita e oggi siamo al 73 per cento che evita di andare in discarica. Se mettiamo insieme tutte le discariche evitate in questi anni sono più di 183, sono numeri importanti, se li rappresentassimo in base al peso della Torre Eiffel ne avremmo 6300 di Torri Eiffel che hanno evitato di finire in

discarica. Oggi le materie prime seconde sono diventate vere materie prime

seconde, si parla infatti di miniere urbane avendo la possibilità di estrarre dai rifiuti nuovo materiale da poter rigenerare nuovamente. Così la carta torna carta, il vetro torna vetro, mentre l'alluminio può diventare una bicicletta e il legno nuovi mobili. Le bioplastiche invece, le ultime arrivate, vengono

avviate a raccolta con l'umido diventando compost dando nutrimento al terreno".

Lo ha affermato il presidente di Conai, Luca Ruini, in occasione di "La storia e il ruolo nella transizione ecologica del sistema CONAI - 25 anni di riciclo: Gli scenari della sostenibilità, come è cambiata l'Italia", evento di presentazione del 25ennale di attività del Consorzio nazionale imballaggi.

Riproduzione riservata ©
loading...