Cultura

Videocittà, Rutelli: confronto con nuove realtà dell'audiovisivo

Roma (askanews) - Quattro anni fa Francesco Rutelli, Presidente dell'ANICA, l'Associazione nazionale delle industrie cinematografiche audiovisive multimediali, ideò Videocittà, il festival che faceva incontrare il cinema con tutte le nuove realtà dell'audiovisivo, dalla videoarte alla realtà virtuale, agli youtuber. Nelle prime due edizioni la manifestazione ha avuto 400mila spettatori, l'anno scorso si è svolta in gran parte in streaming, quest'anno torna dal 15 al 19 settembre sempre all'Eur a Roma, con un'edizione dal titolo "People and the planet". Verranno proposte le eccellenze delle ultime frontiere dell'audiovisivo, un settore in continua trasformazione. Rutelli spiega: "L'Eur, che è questo quartiere meraviglioso di Roma di architetture moderne e contemporanee si presta come scenario e quest'anno ci permetterà di avere sia videomapping, nel Palazzo dei Congressi, sia la prima realtà per la realtà virtuale, in cui il pubblico può andare con i visori e assistere a degli spettacoli che a Roma non si sono mai visti".

La stessa Anica ha aperto le sue porte al nuovo mondo delle videoproduzioni, da chi fa contenuti brevi per la rete alle grandi piattaforme in streaming. "L'Anica si è trasformata perché è cambiato il mondo, e dunque chi ha lavorato per quasi 80 anni per l'industria del cinema, ha visto fare irruzione la televisione, che non esisteva, poi la la realtà dei dvd, del cosiddetto home video, ma il prodotto cinematografico, audiovisuale, ha bisogno di tutte queste possibilità di distribuzione. L'Anica lo ha capito e quindi, essendo il suo scopo di promuovere il cinema nelle sale, e facciamo e faremo sempre questo con grande passione, diciamo che far vivere questa industria significa farla incontrare con queste nuove esperienze".

E a proposito del futuro delle sale cinematografiche, gravemente colpite in quest'anno e mezzo dagli effetti della pandemia, Rutelli non ha dubbi: "Sono in arrivo grandi film italiani e la sala tornerà ad essere un luogo amato e praticato da decine di milioni di persone".

Riproduzione riservata ©
loading...