Cultura

Vibo Valentia è la "Capitale italiana del Libro" 2021

Roma, 7 mag. (askanews) - E' Vibo Valentia la "Capitale italiana del Libro" 2021. L'annuncio è arrivato dal ministro della Cultura Dario Franceschini, dopo aver ricevuto la designazione dalla giuria presieduta da Romano Montroni.

"La città si è distinta per la qualità delle iniziative presentate, l idea di base nel progetto che ha vinto è di far entrare prepotentemente il libro nella vita delle persone un concetto che siamo certi verrà tradotto in comportamenti virtuosi destinati a lasciare un'impronta duratura, la giuria ha quindi scelto per il 2021 Vibo Valentia" ha detto il ministro collegato in videoconferenza.

Erano sei le città finaliste che si contendevano il titolo: oltre a Vibo Valentia, erano in lizza Ariano Irpino, Caltanissetta, Campobasso, Cesena e Pontremoli.

La città vincitrice riceverà dal Ministero della cultura, tramite il Centro per il Libro e la Lettura, un contributo pari 500 mila euro per la realizzazione del progetto.

La Capitale italiana del libro è stata istituita da Franceschini nel 2020, ai sensi della legge 13 febbraio 2020, n. 15 per la promozione e il sostegno della lettura. Il titolo della prima edizione è stato conferito dal Cdm, su proposta del Ministro della cultura, al comune di Chiari, in provincia di Brescia, uno dei paesi più colpiti dalla epidemia da Covid-19 che nei mesi più duri del lockdown ha trovato proprio nella lettura, compiuta attraverso i canali social dell'amministrazione, uno degli strumenti per sostenere la comunità.

Riproduzione riservata ©
loading...

Ultime dalla sezione