Cultura

Vale Lambo e il suo rap napoletano nell'album "Come il mare"

Milano, 28 set. (askanews) - Cresciuto nel quartiere di Secondigliano, il rapper e cantautore napoletano, Vale Lambo, 29 anni, ha appena pubblicato il suo secondo album solista, "Come il mare", che è un manifesto di quello che sta accadendo nel capoluogo campano, da anni fra le capitali della scena urban che lui racconta così:

"Il mio disco nasce dopo due anni di stop, ho preso del tempo per pensare a me stesso e vivere delle esperienze che mi servivano per raccontarmi di nuovo dopo Angelo ed è nato così "Come il mare". Il filo è tutto quello che ho vissuto, anche il Covid che non ho avuto ma mi ha costretto in casa e poi la mancanza degli amori e delle amicizie mi ha portato a scrivere

Nel disco tante rime sono in napoletano, ma anche in italiano e inglese per poter parlare a tutti.

"Il dialetto l'ho un po' accantonato, anche se è un disco in dialetto però sto cercando di usare anche l'italiano. I pro sono che col dialetto puoi aggiungere delle sonorità che puoi fare con l'italiano, ma comunque rimane limitato, per questo ho deciso di mettere cose in italiano e featuring che vanno oltre Napoli per andare oltre il dialetto".

Nel vortice creativo delle sue canzoni ha coinvolto molti nomi degli artisti principali del mondo urban / rap contemporaneo.

"I featuring sono nati spontaneamente con rispetto e stima reciproci, ci sono molti nomi, alcuni li conoscevo già, tra questi Luchè, Coco, Carl Brave, Madman, Dani Faiv, Nayt e Lele Blade".

Come tutti Vale Lambo non vede l'ora di tornare a esibirsi dal vivo, intanto è disponibile su Tim Vision il docufilm che racconta la vita del rapper "Vale Lambo - "Come il mare".

Riproduzione riservata ©
loading...