Cultura

Una romantica dichiarazione d'amore in "Rosé" di Peter White

Milano, 24 nov. (askanews) - Una romantica dichiarazione d'amore, sincera ma non banale, capace di evocare emozioni comuni pur risultando autentica e personale. E' uscito "Rosé" il nuovo singolo di Peter White dopo il disco d'oro con "Narghilé", una canzone piena di metafore e contrasti, con immagini poetiche e suggestive.

"Rosé nasce a novembre dell'anno scorso in un giorno di pioggia, il brano è nato chitarra e voce ho registrato sulle note vocali del telefono la prima strofa e sono andato in studio il giorno dopo, i miei produttori lo hanno trasformato passando da sonorità anni '80 fino a un ritornello quasi pop punk".

Pietro Bianchi, in arte Peter White ha sempre amato scrivere e l'amore è uno dei suoi temi. "Credo di definirmi un romantico anche se è sempre molto difficile darsi degli aggettivi da soli, perchè deve essere l'ascoltatore a giudicare e interpretare l'artista e la canzone, sono sicuramente sono sensibile a determinati dettagli che mi restano impressi e cerco di trascriverli in testi e musica".

In bilico tra cantautorato e mondo rap, con punte pop per Peter White la musica è essenziale.

"Nonostante io abbiamo ascoltato il rap perchè fa parte della tendenza della mia generazione, io mi rivedo molto di più nel cantautorato ed è anche la mia più grande passione musicale. Credo anche che fare musica sia esprimersi, proprio per questi non amo categorizzare ed etichettare gli apparati musicali, questo compito lo lascio all'ascoltatore".

Riproduzione riservata ©
loading...