Cultura

Una installazione emotiva nel centro di Verona per Pasqua Vini

Verona, 11 apr. (askanews) - Un'installazione artistica sulla facciata di Palazzo Maffei a Verona per mettere in comunicazione la città e il mondo. In occasione della fiera Vinitaly, la cantina Pasqua Vini ha chiamato il collettivo fuse a realizzare un progetto di arte pubblica, in collaborazione con la casa museo di Palazzo Maffei, la cui facciata in Piazza delle Erbe è stata trasformata in un grande schermo a cielo aperto.

"Il valore della cultura e dell'arte, nella sua espressione più contemporanea - ha spiegato ad askanews Riccardo Pasqua, amministratore delegato di Pasqua Vini - funziona molto bene con il mondo del vino e funziona ancora meglio con la nostra casa e con la famiglia Pasqua, perché l'arte contemporanea traduce ed esprime in modo molto trasversale i valori che caratterizzano la nostra organizzazione e la nostra famiglia che sono qualità, innovazione e sperimentazione".

L'opera site specific, intitolata AMYGDALA .n, utilizza i Big Data e i messaggi che le persone condividono in rete per creare, grazie anche all'intelligenza artificiale, una sorta di mappa emotiva in continua evoluzione. "E' nata da un lavoro di gruppo - ci ha spiegato Mattia Caretti, del collettivo fuse - sentivamo il bisogno di creare un'opera che fosse il risultato di azioni di altri, quindi non generata completamente da noi, ma che potesse ascoltare i messaggi condivisi dalla persone, ricavarne le emozioni e tradurle in suoni e colori, e quindi averne una sorta di installazione che dà la temperatura emotiva del mondo, momento dopo momento".

Emozioni, quindi, ma anche innovazione, che l'opera d'arte rappresenta in maniera evidente e che Pasqua Vini considera elemento fondamentale della propria visione imprenditoriale. "Anche nei periodi difficili della crisi sanitaria - ha spiegato Umberto Pasqua, presidente di Pasqua Vini - abbiamo schiacciato l'acceleratore e abbiamo investito ancora di più, perché pensiamo che distribuzione e comunicazione siano due leve fondamentali per un'azienda".

Punto chiave del messaggio che la casa vinicola vuole lanciare con "AMIGDALA .n" è la volontà di proporsi come "un laboratorio di ricerca, come spazio di confronto e dialogo: una casa aperta a tutti". "Anche il vino è un'espressione d'arte - ha concluso Riccardo Pasqua - ed è uno dei più grandi ambasciatori del Made in Italy, quindi con il vino vogliamo regalare emozioni".

Realizzata con la curatela di Reasoned Art, l'opera dei fuse ha dialogato con Palazzo Maffei, che ospita al proprio interno una importante collezione di arte antica e contemporanea e che, in questa occasione, è diventato a sua volta, all'esterno, una vera e propria opera d'arte.

Riproduzione riservata ©
loading...

Ultime dalla sezione