FUORI CAMPO

Sergio Leone, il mondo del West amato dagli americani

di Cristina Batocletti

Il regista romano, mancato trent'anni fa, ha rinnovato non solo il genere western, spesso chiamato spaghetti western , ma anche il cinema in generale. Negletto a lungo dalla critica, iniziò con un peplum, “Il colosso di Rodi” per poi girare “Per un pugno di dollari” (1964), che inizialmente dovette firmare con uno pseudonimo per via della moda esterofila imperante, “Per qualche dollaro in più”(1965), “Il buono, il brutto, il cattivo”(1966). Da “C'era una volta il West”(1968) a “Giù la testa”(1971) anche la critica gli riservò una calda accoglienza, fino all'incoronazione di “C'era una volta in America”(1984) . Lo ammirarono registi del calibro di Howard Hawks, Steven Spielberg, Francis Ford Coppola, Michael Cimino, Martin Scorsese, John Woo
Riproduzione riservata ©
loading...

Ultime dalla sezione