Cultura

Oscar, Pierfrancesco Favino tra i nuovi membri dell'Academy

Roma, 1 lug. (askanews) - C'è anche Pierfrancesco Favino tra gli oltre 800, 819 per l'esattezza, professionisti del cinema che sono stati invitati a far parte dell'Academy of Motion Picture Art and Sciences nel 2020 e che assegneranno i prossimi Oscar il 25 aprile 2021.

Non è l'unico italiano. Tra i nuovi membri che voteranno ci sono tra gli altri anche il direttore della Mostra del Cinema di Venezia Alberto Barbera, il direttore della Berlinale Carlo Chatrian, le registe Francesca Archibugi, Cristina Comencini e Maria Sole Tognazzi, la produttrice Elda Ferri, i compositori Andrea Guerra e Lele Marchitelli.

Ogni anno vengono invitati attori, registi, produttori, costumisti, rappresentanti del mondo del cinema che hanno vinto una statuetta, hanno ottenuto una nomination o sono stati invitati. Per quest'anno i votanti sono oltre 10mila di cui quasi la metà non americani. Vengono da 68 paesi e il 45% sono donne; il 36% provengono da comunità etniche poco rappresentate in passato. Rispettando così i nuovi obiettivi di inclusione che erano stati fissati dall'Academy.

Favino ha vinto il David di Donatello come miglior attore protagonista per "Il traditore" di Marco Bellocchio in cui ha vestito i panni del pentito di mafia Tommaso Buscetta ed è tra gli attori italiani più conosciuti e apprezzati a livello internazionale. Su Instagram ha commentato così la notizia: "So Soddisfazioni".

Riproduzione riservata ©
loading...

Ultime dalla sezione