Cultura

Nina Zilli si racconta nel coloratissimo "Munsta"

Milano, 20 mag. (askanews) - Un ritorno da protagonista per Nina Zilli in una veste completamente inedita e rinnovata frizzante e piena di colori con il singolo "Munsta".

"Munsta rappresenta la canzone del cambiamento, della trasformazione e dell'accettazione, come parte della nostra vita esattamente come accade in natura e nell'intero universo".

Nina Zilli, al secolo Maria Chiara Fraschetta, trasporta l'ascoltatore in una dimensione di sana positività con tante sfumature musicali diverse che producono un sound unico.

"In questo brano ci sono tantissime sfumature musicali che amo dal surf all'urban, mi sono divertita a giocare con i generi che amo e a trasportarli nel 2020".

Per il video di "Munsta" Nina ha voluto rubare il respiro della vita della farfalla e farla sua, attraverso un piano sequenza che ci permesso di descrivere simbolicamente le 24h di una farfalla.

"L'evoluzione e la rivoluzione fanno parte delle leggi della natura, dell'universo in cui viviamo e quindi fanno parte di noi, certo è che ci spaventa cambiare, abbiamo paura della trasformazione che implica che diventeremo qualcosa di diverso che non conosciamo. Ovviamente l'accettazione della trasformazione nel fisico e nello spirito è inevitabile per noi esseri umani anche se non è facilissimo".

Munsta diviene pertanto uno slogan a tutti gli effetti e un manifesto che intende esaltare la trasformazione in tutte le sue molteplici forme e declinazioni possibili.

Riproduzione riservata ©
loading...