Cultura

Nell'era digitale il design porta al centro la persona

Torino, 7 apr. (askanews) - È in atto la trasformazione digitale dell'industria e il design in questa evoluzione gioca un ruolo chiave perché mette al centro la persona. È con questo spirito che Icona Design Group partecipa all'evento "Automation & Testing" all'Oval Lingotto Fiere di Torino, manifestazione dedicata alle tecnologie per il mondo industriale. La logistica smart è infatti la direzione che la società di design, nata nel 2010 a Torino con sedi in tutto il mondo, da Dubai a Los Angeles, da Shanghai a Tokyo, fino a Wellington in Nuova Zelanda, punta a sviluppare.

Laura Ferrero, business developer di Icona Design: "Il design porta a un cambio di prospettiva, quindi da business al centro a persona al centro, come utilizzatore finale, cercando di andare a lavorare sull'esperienza utente di chi dovrà utilizzare la macchina. Ci sono dei dati oggettivi che danno ragione di questi investimenti nel design. Un dato oggettivo è il McKinsey Design Index, che monitora come un investimento nel design possa avere un impatto sui dati finanziari di un'azienda e ci dice che le aziende che hanno questo focus sul design possano ottenere una resa sul mercato migliore anche del 40%. Anche nella nostra esperienza, i clienti che abbiamo supportato in questo processo di innovazione delle loro macchine come quelle esposte qui (nel salone A&T ndr.) ci raccontano di un aumento del posizionamento sul mercato di una crescita anche doppia degli utili e soprattutto di un posizionamento più forte e duraturo dei loro prodotti".

I fondi per la digitalizzazione previsti dal Pnrr rappresentano un'opportunità per le aziende italiane nell'affrontare questa nuova sfida. Ancora Ferrero: "Il Pnrr, sul piano della digitalizzazione, offre molteplici opportunità anche per le piccole e medie imprese, soprattutto permette loro di traghettarsi in questa nuova era della digital trasformation, dove secondo noi la bellezza e la user experience saranno la manifestazione tangibile dell'innovazione".

Icona Design, che nasce con una specializzazione nell'automotive, ha anche realizzato gli interni del treno ultraveloce, hyperloop. "Hyperloop è stato un progetto molto stimolante proprio volto a costruire un environment intorno all'uomo, che si trova in questo tubo, quindi la user experience è al centro e deve essere ricreata, non c'è il guardare fuori dal finestrino e abbiamo studiato gli interni proprio per far vivere questa la user journey nel modo migliore possibile al numero più ampio possibile di tipologia di utenti. Questo è il ruolo più importante del design".

L'obiettivo è dunque vestire l'innovazione in modo da migliorarne la funzionalità, renderla fruibile e rassicurante, ma anche vantaggiosa per chi utilizza un prodotto, che sia un'auto o un macchinario industriale.

Antony Margiasso, design manager di Icona Design. "Il compito del designer è quello di semplificare l'interazione, di rendere più sicura l'operazione con la macchina e rendere chiare le funzioni". "Il design crea innovazione sotto molteplici punti di vista, non solo per quanto riguarda semplificare i pezzi della macchina oppure ridurre i costi, ma anche rendere più efficiente il macchinario e per fare questo si analizzano tutte le fasi di un processo e si vede dove intervenire".

"L'usabilità è sempre al centro, l'uomo è sempre al centro, perché alla fine è colui che deve prendere decisioni su una macchina e l'uomo deve essere al sicuro. L'uomo può sbagliare e questo dobbiamo metterlo in conto perché siamo essere umani. Col design dobbiamo andare a creare dei sistemi di sicurezza che non possano essere facilmente bypassati, ma che richiedano all'utente un intervento ben preciso per metterlo in sicurezza".

Riproduzione riservata ©
loading...