Cultura

Michele Placido è Arnoldo Mondadori-I libri per cambiare il mondo

Milano, 19 dic. (askanews) - Uno straordinario Michele Placido intepreta "Arnoldo Mondadori - I libri per cambiare il mondo", la docu-fiction in onda mercoledì 21 dicembre su Rai1 che ripercorre la storia esemplare di uno dei più importanti pionieri dell'industria editoriale italiana.

"La cosa che ho apprezzato nel percorso della sua carriera imprenditoriale in Italia è la lotta all'analfabetismo in Italia in quegli anni, perché quello era il suo pensiero, non c'era solo l'editore".

Un "self made man", figlio di un ciabattino di Ostiglia, costretto all'età di 10 anni ad abbandonare la scuola, che con la sua straordinaria visione imprenditoriale ha creato una delle maggiori industrie culturali d'Europa, partendo da un grande sogno: portare i libri e la lettura nelle case di tutti gli italiani.

"Lui ha realizzato la sua passione, già da piccolo sapeva dove voleva arrivare, anche se ci sono stati altri grandi editori, ma la Mondadori ha dato da leggere a tutti"

Intrecciando narrazione e fiction, documenti di repertorio e interviste a importanti testimoni, la docu-fiction racconta la grande storia imprenditoriale e umana di Arnoldo Mondadori, con un messaggio ancora incredibilmente attuale, come spiega la produttrice e ad di Anèle Gloria Giorgianni.

"Il messaggio è che si può fare tutto con grande tenacia e con il lavoro, si può fare tutto quando si hanno le idee chiare e la volontà di investire anche un po' rischiando, che è quello che ha fatto lui attraversando due guerre e la storia del paese, ha rischiato anche portando i libri in edicola, cambiando anche la faccia della società consentendo anche a gente che non poteva leggere di avvicinarsi a grandissimi autori".

Una storia che si intreccia con le vicende dell'intero Paese, da fine Ottocento fino agli anni della ricostruzione e del boom economico, con l'ideazione nel 1965 degli Oscar Mondadori, che hanno rivoluzionato il mercato editoriale italiano, rendendo la lettura accessibile a tutti.

Riproduzione riservata ©
loading...