Cultura

Lollobrigida, Borgonzoni: "La ricorderemo con mostre e un premio"

Roma, 18 gen. (askanews) - "Un omaggio più che doveroso a una donna che ha dimostrato in un periodo del boom l'italianità: quella del saper fare, di arrivare, magari da un piccolo paesino, di tirarsi su le maniche da soli, perché ricordiamoci che tutto quello che ha costruito lo ha costruito da sola e conquistare il mondo, la stampa internazionale parla di lei quasi più di quella italiana": così Lucia Borgonzoni, sottosegretaria alla Cultura, venuta a portare il suo saluto alla camera ardente aperta in Campidoglio per una delle più grandi attrici del cinema italiano, Gina Lollobrigida.

"Quello che ora dobbiamo fare è ricordarla: lei voleva rimanere per sempre. Dimenticare Gina Lollobrigida credo sia impossibile, ma penso che il ministero debba creare una serie di iniziative, come mostre fotografiche, di foto fatte da lei e di foto sue. Ricordiamoci che era un'artista a tutto tondo, dopo aver fatto l'attrice la fotografa la scultrice e poi un premio che venga intitolato a lei da dare alle giovani artiste. Bisogna ricordarla perché lo merita e lo merita il nostro Paese", ha promesso Borgonzoni.

Riproduzione riservata ©
loading...