BOOK CORNER

Le battaglie di Salo

Salo Muller, 84 anni, ebreo di Amsterdam, perde i genitori ad Auschwitz. Orfano, lo nascondono per tre anni ai nazisti. È sopravvissuto alla fame, alla disperazione, alle lacrime della guerra e dell'abbandono. Poi, è stato fisioterapista dell'Ajax di Johan Cruijff che ha cambiato la storia del calcio, ha scritto il libro “A stasera e fai il bravo” per non dimenticare e ora ha chiesto e ottenuto che le ferrovie olandesi risarciscano le vittime e gli eredi di chi con i treni è stato portato a morire nei campi di sterminio.
Per approfondire:
La lotta di Salo Muller contro la Shoah
Riproduzione riservata ©
loading...