Cultura

L'omaggio di Marco Di Noia al grande Leonardo da Vinci

Milano, 23 dic. (askanews) - Un omaggio al Genio che ha fatto grande Milano da un milanese doc. L'ep di Marco di Noia "Leonardo da Vinci in pop" è interamente dedicato alla vita e alle opere del maestro italiano del rinascimento, a chiudere l'anno di celebrazioni per i 500 anni dalla sua morte. Il cantautore racconta così l'idea di questo tributo.

"Nasce da varie ragioni, innanzitutto una romantica: sono nato in un ospedale affacciato su Santa Maria delle Grazie e al Cenacolo vinciano, e poi ho conosciuto la famiglia dei liutai Sangineto che hanno riprodotto gli strumenti di Leonardo. E così mi è arrivata questa suggestione, che ho reso concreta con questo ep".

E proprio dall'incontro con il liutaio è nata la particolarità del disco.

"Nei brani la piva a vento continuo, la viola organista e l'organo di carta progettati da Leonardo nel '500 riprodotti dal liutaio Michele Sangineto suonano con gli strumenti moderni. Il sound che volevo ricreare era un sound fresco che unisce strumenti rinascimentali con quelli moderni, ma è anche una azione fiabesca e romantica perchè credo che Leonardo sarebbe stato contento di sapere che i suoi progetti musicali sarebbero stati realizzati 500 anni dopo la sua morte e inseriti con strumenti moderni che per lui sarebbero stati gli strumenti dei posteri".

Nei testi dei 5 brani che compongono "Leonardo da vinci in pop", si possono trovare riferimenti alle opere più famose, ai codici leonardeschi, al furto della Gioconda.

Il video di "Stella del pop" rappresenta Leonardo da Vinci che nel Rinascimento sogna di trovarsi ai giorni nostri, dove ha modo di vedere quanto la sua arte sia diventata popolare nei secoli.

Riproduzione riservata ©
loading...

Ultime dalla sezione