Cultura

L'abbraccio dei 200mila per La notte della Taranta

Melpignano, 29 ago. (askanews) - Uno spettacolo da brividi tutto da ballare e ascoltare. Una data che sarà una pietra miliare di questo show che ha visto il ritorno del pubblico dei 200 mila, secondo i dati forniti dall'organizzazione, nello spazio antistante l'ex Convento degli Agostiniani a Melpignano in provincia di Lecce. La venticinquesima edizione del Concertone della Notte della Taranta è stata un successo grazie all'incredibile lavoro di studio e ricerca fatto dal Maestro Concertatore Dardust. La tradizione si è contaminata con la modernità, gli strumenti antichi con l'elettronica in un perfetto connubio di stili. Un viaggio nel tempo e nello spazio che parte dalla tradizione del tamburello e sfiora nuovi mondi e le sonorità futuristiche dell'elettronica, con continui omaggi a diversi momenti della storia della musica, da Rossini ai Chemical Brothers passando per i Cure e Goran Bregovic. Il lavoro di ricerca e innovazione fatto da Dardust ha davvero alzato l'asticella del livello dell'evento, realizzando una delle migliori edizioni, se non la migliore di sempre, con buona pace dei puristi che continuano a chiedere una Taranta tradizionale.

Ospite internazionale di questa edizione Stromae che ha proposto il suo famosissimo brano Alor On Danse, con incursioni di musica popolare. Attesissimi e applauditi con grande calore gli ospiti: Marco Mengoni, con la sua voce inconfondibile ha interpretato il brano tradizionale Klama e poi il suo successo "Ma stasera". Una performance di grande energia anche quella di Elodie che sul palco canta e balla la pizzica di San Vito e poi propone in versione "pizzicata" con i tamburelli la sua hit "Tribale". Elodie han dimostrato ancora una volta le sue doti canore e la grande presenza scenica nelle coreografie, che l'artista ha raccontato di aver imparato in soli tra giorni di prove. Sul palco del concertone della Taranta anche Samuele Bersani in uno struggente canto d'amore "Lu Ruciu de lu mare" e con la sua Chicco e Spillo e il rapper Massimo Pericolo. Una lunga notte, tre ore di musica, colori, spettacolo con la direzione artistica dell'Orchestra Popolare de La Notte della Taranta, grande protagonista del Concertone e che ha visto impegnato il corpo di ballo con 10 quadri firmati dalla coreografa Irma Di Paola per accendere la meraviglia con esibizioni uniche e coinvolgenti. La lunga notte di Melpignano sarà trasmessa su Rai 1 il primo settembre alle 23.15.

Riproduzione riservata ©
loading...