Cultura

Isabella Turso una pianista e compositrice classica ma non troppo

Milano, 29 mag. (askanews) - Una fuoriclasse della musica classica. Pianista e compositrice che cerca di far amare e conoscere anche ai più giovani la musica neoclassical new-age. Isabella Turso esce con "Big break" il nuovo album che lei racconta così.

"Big Break il mio nuovo album per pianoforte solo. Si tratta di 12 tracce, ed è una sorta di raccolta di brani che raccolgono le mie esperienze musicali degli ultimi anni. "Big break" vuol dire grande rottura, grande pausa, ma anche grande occasione e questo mi ha fatto pensare che fosse il momento buono per far uscire l'album perchè abbiamo vissuto questo e non è ancora finita.

L'uscita del disco è accompagnata dallo speciale videoclip del singolo "Sliding Doors", realizzato al "MUSE - Museo delle Scienze" di Trento, sua città natale.

"Un contesto unico con un pubblico d'eccezione, gli animali imbalsamati che mi circondavano e mi sembrava che stessero aspettando qualcosa, una scossa per riprendersi. E credo che l'arte e la musica in particolare sia veramente maga in questo".

I brani dell'album sono un invito alla rinascita, a ricontemplare l'arte come forma intima e semplice della manifestazione del contatto dell'uomo con la natura e del suo esserne espressione evolutiva e costruttiva. E proprio per questo Isabella Turso cerca di parlare anche ai più giovani.

"Io credo fermamente che il lavoro che sto facendo possa rivolgersi a un pubblico più ampio anche di giovanissimi. Non cerco di imporre un linguaggio troppo complesso e sperare che possa essere considerato pop, ma cerco sempre di realizzare progetti che diano una chiave di accesso più semplice".

Con la sua musica è capace di evocare immagini e sensazioni, traducendo l'astratto in un linguaggio cosmopolita accessibile a tutti.

Riproduzione riservata ©
loading...

Ultime dalla sezione