Cultura

In anteprima il video di "Pelle" del rapper Nocta

Milano, 3 gen. (askanews) - In anteprima il video di "Pelle" il singolo d'esordio del cantautore e rapper Nocta (distribuzione Ada Music Italy), che a pochissime settimane dall'uscita ha già superato migliaia di stream e conquistato importanti playlist editoriali su Spotify come quella di "sanguegiovane".

Il video, una produzione ONEMEDIA, è prodotto e diretto da Angelo Capozzi

"Pelle" è stato scritto dallo stesso Nocta, composto da Davide Gobello e Leonardo Catani e prodotto da Davide Gobello e DDR. Il brano, caratterizzato da venature punk ed elettroniche, è una riflessione profonda e intima su ciò che siamo e ciò che vogliamo realmente essere.

Nocta commenta "Pelle" così: "Siamo a posto così", perché in fondo esaltiamo ciò che ci fa male, ma quando le nostre vite, come tasselli di un puzzle destinati a combaciare trovano il loro posto nel modo, allora e solo allora perdiamo la nostra forma, assumendo il nostro vero spirito come se fossimo aria. E tornati alla nostra originaria pelle, diventiamo stelle sotto la pioggia, pelle fredda che scotta .

Giulio Felicissimo, in arte Nocta, è un giovane artista di Sorrento (NA). Classe 2003, il suo nome d'arte deriva dal fatto che la sua composizione artistica è prevalentemente notturna. La musica ha sempre fatto parte della sua vita e col tempo si è avvicinato da autodidatta alla scrittura e alla composizione dei suoi pezzi. Nocta e Giulio convivono artisticamente e sono entrambi pezzi di un puzzle di emozioni e sentimenti, che vengono raccontati nella sua musica viscerale e intensa. Partito dal freestyle e dalla strada, Nocta racconta nei suoi brani le sue origini, l'amore, la famiglia e le amicizie; ma anche le ferite e le sofferenze. La vita quotidiana è la sua principale fonte di ispirazione e "Pelle" è solo un primo assaggio del mondo che lo circonda. Nocta ha fame di musica, ma anche di rivincita e di riscatto, e non vede l'ora di condividere con il pubblico la sua storia.

Riproduzione riservata ©
loading...

Ultime dalla sezione