Da bambini le prime storie che ci raccontano sono quelle che hanno per protagonista un eroe. Ma questa non è la norma: nella vita quotidiana gli eroi solitari sono un’eccezione. L’eroismo del quotidiano invece è collettivo: le imprese mirabili infatti sono spesso compiute da persone del tutto comuni che hanno saputo mettersi insieme e fidarsi le une delle altre. È così che è nata Wikipedia, che è stato svelato il codice segreto dei nazisti in guerra e che la lotta al razzismo è entrata in tutte le case che nel ’68 guardavano le Olimpiadi. Di queste storie ci parla Michela Murgia nel suo «Noi siamo tempesta – Storie senza eroe che hanno cambiato il mondo» in libreria per Salani Editore