Cultura

I Viaggi del Cuore, tappa nella Giordania senza tempo

Roma, 1 lug. (askanews) - "I Viaggi del Cuore" Domenica 3 luglio alle 08.45 su Canale 5 condotto da Davide Banzato ci porterà in Giordania, una terra

senza tempo, arricchita di mille culture e con una tradizione unica al mondo. Come ci raccontano l'Antico e il Nuovo Testamento da questa terra passarono Abramo, Giobbe, Mosé, Rut, Elia, Giovanni il Battista, Gesù con sua Madre

La puntata dei Viaggi del Cuore partirà dalle sponde del Mar Morto, il luogo più basso della terra. Seconda tappa sarà una delle 7 meraviglie del Mondo, Petra, capitale dei Nabatei, una tribù di mercanti dell'Arabia che si insediarono tra le sue gole nel VI secolo a.C. Sulle colline nei dintorni di Petra, sono

state rinvenute testimonianze di villaggi neolitici risalenti al 7000 a.C.. Intorno all'anno zero, al massimo del suo splendore, ospitava 30.000 persone.

La tappa successiva porterà i telespettatori in un luogo incredibile, circondato da uno scenario lunare, un mare di sabbia e in lontananze delle formazioni rocciose, ovvero nel deserto del Wadi Rum. In questa zona, divenuta celebre grazie all'esplorazione di Lawrence d'Arabia durante gli anni della Prima guerra mondiale, sono visibili oltre 30.000 incisioni rupestri, attribuite ai Thamudeni e ai Nabatei, due popoli che per lungo tempo vissero in queste zone, intorno al I millennio avanti Cristo. Il Wadi Ram è una delle zone archeologiche preistoriche più importanti al mondo. Questa è la sola area in Terra Santa a riunire le tradizioni di Mosé, Elia, Giovanni il Battista e Gesù Cristo.

La tappa successiva sarà il monte Nebo, uno dei 5 luoghi riconosciuti da Papa Giovanni Paolo II come luoghi di Terra Santa in Giordania. Da qui Mosè, vide la Terra Promessa. Arte e storia si intrecceranno lungo il percorso e si avrà modo di apprezzare un documento storico eccezionale, considerata la più antica

rappresentazione cartografica originale della Terra Santa, la mappa di Madaba: un mosaico bizantino del VI secolo composta da due milioni di pezzi di pietra colorata che rappresenta Gerusalemme e altri luoghi sacri.

Altra tappa dei Viaggi del Cuore sarà Betania al di là del Giordano, citata dai vangeli. Si vedrà proprio il punto in cui Gesù ricevette il battesimo da Giovanni Battista e la grotta in cui il profeta visse in modo ascetico, scoprendo come

l'archeologia sia riuscita a riconoscere i siti originari. Terrecotte, monete, oggetti di pietra e resti architettonici confermano che il luogo era abitato nel I secolo d.C., durante gli anni di Gesù e del Battista.

Si raggiungerà poi Gerasa, chiamata la Pompei d'Oriente. Nel periodo del Nuovo Testamento la Giordania settentrionale era la regione della Decapoli ("dieci città" in greco), dove Gesù insegnava e compiva miracoli (Matteo 4:25; Marco 5:20). Gerasa è nota per un episodio legato alla vita di Gesu', narrato nei

vangeli di Marco e Luca, con una variante in Matteo. Secondo alcune tradizioni, Gesù con Maria e i discepoli da Gerasa si sarebbero rifugiati per un periodo in un luogo dove ora sorge il villaggio Anjara, ai confini con la Siria, una piccola città di 20mila abitanti, in larghissima parte musulmani. Una tradizione locale nella città di Anjara, nelle colline di Galaad ad est della valle, racconta che Gesù, i Suoi discepoli e Sua madre Maria, attraversarono la città e si riposarono in una caverna. Questo episodio viene commemorato con un moderno

santuario dedicato a Nostra Signora della Montagna. In questo luogo è avvenuto un episodio molto significativo il 6 maggio del 2010 la Madonna ha pianto sangue. Lacrime che i fedeli locali credono provocate dalle sofferenze delle violenze e delle guerre nate anche sull'onda della primavera araba, che di lì a poco sarebbe scoppiata in Medio Oriente.

Come ogni domenica ci sarà la presenza di Missioni don Bosco che racconteranno il lavoro di accoglienza svolto dai salesiani. Presente anche la fondatrice di Nuovi Orizzonti, Chiara Amirante, un autore dell'edizione San Paolo e il direttore di Famiglia Cristiana per un approfondimento sull'attualità.

I Viaggi del Cuore è un format tv ideato e prodotto da Elio Angelo Bonsignore di Me Production. La produttrice per Mediaset è Consuelo Bonifati, il programma è scritto da Davide Banzato, Maria Amata Calò, Martina Polimeni, il direttore della fotografia è Claudio Falanga, la regia di questa puntata è di Fabrizio Lopresti. Il programma gode del Patrocinio della Santa Sede con

il Dicastero per la Promozione della Nuova Evangelizzazione.

Riproduzione riservata ©
loading...