Cultura

Grandi allestimenti e pubblico al 100% all'Arena di Verona

Milano, 8 apr. (askanews) - La grande lirica torna ai suoi fasti, con la 99° edizione dell'Arena di Verona Opera Festival che offrirà 46 serate uniche nel più celebre teatro del mondo nel segno dell'opera con i suoi spettacoli grandiosi e le migliori voci internazionali come racconta il Sovrintendente e Direttore Artistico Cecilia Gasdia.

"E' il traghetto che ci porterà alla centesima stagione l'anno prossimo, e segna il ritorno agli spettacoli areniani tradizionali e alla capienza al 100% dell'Arena di Verona che ci è mancata negli ultimi due anni".

L'Arena di Verona non è mai rimasta in silenzio nonostante tutte le difficoltà e le limitazioni imposte nei due anni di pandemia, ma è il momento di voltare pagina come dice il Sindaco di Verona Federico Sboarina.

"Sarà entusiasmante come lo è stato in questi due anni difficili in cui siamo riusciti a essere l'unico teatro, il più grande al mondo all'aperto, che ha mantenuto aperti i battenti".

A inaugurare la stagione il prossimo 17 giugno la Carmen di Bizet, come spiega Stefano Trespidi Vice Direttore Artistico della Fondazione.

"La regia e lo spettacolo che segnò il debutto di Franco Zeffirelli all'Arena nel 1995 che vedremo quest'anno in una versione nuova, che sarà la sintesi tra la versione del '95 e quella del 2009, quindi uno spettacolo rodato e conosciuto ma con dei grandi elementi di novità".

Poi sarà la volta di Aida, Nabucco, La Traviata, Turandot e gli eventi speciali come Roberto Bolle and Friends, Carmina Burana, Domingo in Verdi Opera Night.

"I cast sono straordinari, avremo i più grandi artisti internazionali con l'arrivo di quei pochissimi che ancora non si erano esibiti con il baritono francese Ludovic Tézier, ma anche la Netrebko, Yusif, Luca Salsi, Francesco Meli, insomma il gotha dell'opera ma come sempre una grande attenzione ai giovani debuttanti, il 38% dei cast sono di giovani, molti dei quali non hanno mai cantato all'Arena di Verona".

Fondamentale il ritorno alla piena capienza, ogni sera sarà atteso un pubblico di oltre 13.000 spettatori, le vendite dei biglietti lasciano sperare come spiega Andrea Compagnucci Marketing Manager - Fondazione Arena di Verona.

E' una biglietteria che promette grandi numeri: febbraio 2022 rispetto a febbraio 2019 ha incassato di più, quindi è un dato che promette di essere molto vicini ai risultati del pre covid.

Riproduzione riservata ©
loading...

Ultime dalla sezione