Cultura

"Gelsomina verde", il film sulla ragazza torturata per vendetta

Roma (askanews) - E' disponibile da oggi sulla piattaforma 1895 "Gelsomina Verde", il film di Massimiliano Pacifico che racconta la storia della ragazza che nel novembre del 2004 fu sequestrata, torturata, uccisa e poi data alle fiamme per una vendetta di camorra.

Non è un racconto documentaristico quello del film distribuito dalla Pablo di Gianluca Arcopinto, ma la ricostruzione di questa drammatica storia attraverso una rappresentazione teatrale. Siamo a Polverigi, in una vecchia villa, e il regista Davide Iodice dirige cinque giovani attori che in due settimane di full immersion si confronteranno e scontreranno con i propri personaggi. Ne emerge un racconto intenso e serrato, che fa emergere l'assurdità e la ferocia insensata di questa storia.

Gelsomina Verde aveva ventidue anni, lavorava in una pelletteria e aiutava i bambini del suo quartiere a studiare. Venne condannata a morte perché aveva frequentato per qualche mese, molto tempo prima, un ragazzo ricercato da un clan. Il film è stato fortemente voluto dal fratello di Gelsomina, Francesco Verde, in memoria dei propri genitori, "condannati all'ergastolo del dolore".

Riproduzione riservata ©
loading...