Cultura

Due Caravaggio a Brera, meraviglia e nuove ipotesi di datazione

Milano, 21 giu. (askanews) - Due Caravaggio a confronto per un'emozione artistica che è anche un progetto di ricerca su uno dei più grandi pittori di tutti i tempi. La Pinacoteca di Brera di Milano presenta il nono dialogo tra un'opera della propria collezione, "La Cena in Emmaus", e un prestito da un altro museo, in questo caso la Galleria Borghese di Roma, il "David con la testa di Golia". Due capolavori sui quali, come ci ha spiegato il direttore del museo milanese James Bradburne, la mostra vuole portare anche nuova conoscenza. "Qui - ha detto - abbiamo un'altra questione: quella della datazione, perché sul quadro della Galleria Borghese c'è sempre un dibattito. Alcuni ritengono sia stato realizzato a Napoli, verso il 1610, altri invece che sia precedente, contemporaneo al nostro Caravaggio".

Il tema, quindi, è l'epoca di realizzazione del dipinto, la sua collocazione nella cronologia caravaggesca. E se per formulare delle ipotesi in questo senso si studiano documenti, materiali, testimonianze, Bradburne ricorda anche la componente dell'osservazione diretta, il ruolo dell'occhio degli storici dell'arte, ma anche del pubblico.

"Qui io credo - ha aggiunto il direttore - che abbiamo un argomento molto forte per sostenere che questo quadro sia del 1606 circa, perché non solo gli specialisti, ma ogni spettatore potrebbe venire e confermare con i propri occhi che c'è una grande similarità di stile. Questa è una prova nella storia dell'arte".

Un mondo, quello dell'arte, nel quale le ipotesi e le risposte spesso possono essere solo provvisorie, ma che comunque offre, anche attraverso una mostra così suggestiva, una riflessione sul metodo con il quale i musei lavorano. "Qui a Brera - ha concluso James Bradburne - facciamo un grande laboratorio aperto al pubblico sul modo in cui si costruisce la conoscenza".

Il dialogo tra i due Caravaggio, allestito all'interno delle sale della collezione di Brera, resta aperto al pubblico a Milano fino al 25 settembre.

Riproduzione riservata ©
loading...