Cultura

Concluso il tour acustico Gabbani fa un bilancio della stagione

Milano, 9 set. (askanews) - Concluso a Taormina il tour Inedito Acustico e dopo la partecipazione al concerto di Verona per i Seat Music Awards Francesco Gabbani fa un bilancio di questa estate difficile segnata dalla pandemia in cui nonostante le mille difficoltà ha scelto di far ripartire la musica.

"L'ho fatto ma il fatto di andare sul palco è una scelta seppur con tutti i crismi del caso che il momento storico prevede. La limitazione di pubblico a 1000 persone prevede l'accettazione del concerto sull'onda dell'accontentarsi. Ma in un modo o nell'altro anche accontentandosi bisognava trovare il modo di ripartire, non mi andava l'idea di stare fermo. Devo dire che sono molto soddisfatto di aver scelto di prendere questa strada perchè le emozioni sono state tante e il pubblico anche rimanendo composto c'è ed è una soddisfazione e mi hanno fatto vivere a pieno l'emozione".

Gabbani guarda al futuro con incertezza. "La verità è che purtroppo il momento che stiamo vivendo ci costringe a vivere passo per passo, di progetti veri e propri non ne ho se non di portare a termine l'iter naturale dell'album Viceversa e vorrei pubblicare un ultimo singolo estratto dall'album ma non ve lo posso anticipare ma il mio primo grande appuntamento è quello dell'Arena di Verona spostato al 26 aprile 2021".

Ripartire non è facile ma Francesco è sempre sorridente e positivo commenta così il successo del singolo "Il sudore ci appiccica" un tormentone estivo diverso. "Intanto mi auguro che sia una bella canzone, ma sono contento perchè vedo che le persone la cantano e si divertono, ovviamente non si possono appiccicare cantandola, questa è la controindicazione: non puoi fare quello che la canzone ti dice di fare".

Riproduzione riservata ©
loading...

Ultime dalla sezione