Cultura

Claudia Gerini regista di "Tapirulàn": una storia che era in me

Roma, 2 apr. (askanews) - Si chiama "Tapirulàn", il debutto alla regia di Claudia Gerini. Il film è stato presentato in anteprima mondiale, in concorso, nella sezione Panorama Internazionale della 13esima edizione del Bifest-Bari International Film&Tv Festival.

Claudia Gerini: "Ho pensato che autodirigermi poteva essere un'esperienza bella e interessante e con coraggio ho deciso di fare questo passo avanti perché ho sentito di poter governare questa storia, l'ho sentita forte dentro di me".

Nel film, infatti, Claudia Gerini si dirige: interpreta Emma, una counselor che lavora da casa correndo su un tapis roulant, tra angosce interiori e fantasmi del passato: "Mi piaceva raccontare questa donna un po' intrappolata in un momento di vita, una donna che dà consigli, è una counselor, è una runner e ha grandi contraddizioni, forza ed estrema fragilità".

"Tapirulàn" esce nelle sale dal 5 maggio, anticipato da quattro anteprime nazionali a Roma, Firenze, Milano e Riccione e da un passaggio come evento speciale al Montecarlo Film Festival de la Comedie. Sul suo debutto alla regia l'attrice ha raccontato: "Ho parlato un po' con Edoardo Leo, Carlo Verdone, ma sono andata molto d'istinto, dietro alla macchina da presa non ci sono stata mai perché ero sempre in scena, ma i pazienti-clienti cioé gli altri attori li ho diretti e mi è piaciuto tantissimo. Farò ancora la regista? Vediamo come andrà questo film e se ci sarà un'altra storia che ho necessità di raccontare io, perché no".

Riproduzione riservata ©
loading...