A Detroit. La famiglia avrebbe chiesto "preghiere e privacy"