Cultura

Ambiente, seconda edizione per il Premio "Le Pagine della Terra"

Roma, 20 lug. (askanews) - I motivi ispiratori travalicano il puro scopo letterario, la cultura diventa un veicolo attraverso il quale poter infondere in ognuno di noi una presa di coscienza maggiore su un tema sempre più attuale, l'ambiente.

Sono le ragioni che hanno spinto il Maestro tintore Claudio Cutuli a far nascere insieme a Vera Slepoj il Premio "Le Pagine della Terra" come risposta ad una partecipazione profonda ed attiva sul tema della tutela dell'ambiente, della nostra vita e la sostenibilità del Pianeta e di tutti gli esseri viventi di cui ne sono l'essenza. Claudio Cutuli:

"E' un premio unico in Italia giunto alla seconda edizione ed i motivi che mi hanno ispirato travalicano il puro scopo letterario per diffondere i principi dell'ecosostenibilità grazie al potere della cultura. La sostenibilità è un modello di sviluppo che permette all'uomo di continuare a vivere su questo Pianeta preservando l'ambiente. Ne parliamo ma non facciamo nulla, pensiamo alla cosiddetta fast fashion, che ci vede dover competere puntando tutto sulla qualità rispetto alla velocità, che porta danno alla salute ed al Pianeta".

Il rispetto per l'ambiente, ereditato da una famiglia di tintori e tessitori che nel 1838 avviarono un'attività che continua ancora oggi, dopo cinque generazioni, con la stessa mission che li aveva ispirati, per Cutuli è fondamentale e imprescindibile:

"E' importante fare anche passi indietro, per poter andare avanti. Penso dunque che questa arte nobile che purtroppo era stata un pò tralasciata oggi sta di nuovo facendosi spazio in particolare nel mercato della moda che purtroppo va in direzione sbagliata, basandosi più sui fatturati e non sull'artigianalità e sul nostro know how che tutto il mondo ci invidia".

Riproduzione riservata ©
loading...