Cultura

Alla Pergola di Firenze il «Paradiso» di Elio Germano e Theo Teardo

Dal 19 al 24 ottobre Elio Germano e Teho Teardo debuttano al Teatro della Pergola di Firenze in «Paradiso XXXIII», diretti da Simone Ferrari & Lulu Helbaek. Dante Alighieri, nel 33esimo canto del Paradiso, si trova nell'impaccio dell'essere umano che prova a descrivere l'immenso, l'indicibile, prova a raccontare l'irraccontabile. Questo scarto rispetto alla «somma meraviglia» viene messo in scena creando un'esperienza unica, quasi fisica per lo spettatore al cospetto dell'immensità. Catturato dalla complessità, dalla dimensione infinita di Dante, dalla sua ansia e dalle sue inesauribili scoperte, Elio Germano torna sui luminosissimi versi del XXXIII canto del Paradiso, che a settembre 2020 aveva letto a Ravenna per l'apertura delle celebrazioni del VII centenario, in presenza del Presidente Mattarella. Un anno dopo Germano chiude il cerchio perfetto del tributo al Sommo Poeta: sul terreno delle terzine dantesche germoglierà la musica inaudita e imprevedibile di un musicista-esploratore quale Teho Teardo, compositore di un'avanguardia senza etichette, e l'immagine visionaria di poeti dello sguardo come Simone Ferrari e Lulu Helbaek, che sempre portano con sé una stilla della magia del Cirque du Soleil
Riproduzione riservata ©
loading...

Ultime dalla sezione