Cultura

Aeroporto di Bergamo, 10 anni d'intitolazione a "Il Caravaggio"

Bergamo, 29 mar. (askanews) - L'aeroporto di Milano-Bergamo Orio al Serio festeggia il decennale d'intitolazione a "Il Caravaggio" e, per celebrare i risultati raggiunti in questi 10 anni, insieme ai i 50 anni di SACBO, la società di gestione dell'aeroporto e ai programmi per la ripartenza dopo la pandemia di Covid-19, ha presentato il libro "Bergamo e il suo aeroporto", curato dal giornalista Eugenio Sorrentino ed edito da Morcelliana.

Il presidente di SACBO, Giovanni Sanga ha ripercorso le tappe più importanti del decennio, con un movimento passeggeri che, dopo avere superato nel 2015 per la prima volta il tetto dei 10 milioni, ha toccato il massimo storico a fine 2019 pari a 13.857.257, per poi scendere a 3,8 milioni nel 2020, anno dell'esplosione della pandemia. Terzo scalo nazionale per le merci dopo Fiumicino e Malpensa, i volumi annui si sono attestati a oltre 120mila tonnellate fino a prima della pandemia.

Proprio durante l'emergenza, inoltre, l'aeroporto di Bergamo ha continuato ad operare come base di riferimento per i voli militari per il trasporto in bio-contenimento dei pazienti colpiti da Covid-19 e per il rifornimento di materiale sanitario.

Importanti investimenti nei prossimi anni garantiranno allo scalo lombardo anche un nuovo sistema di controllo dei bagagli da stiva e l'ampliamento dell'area Schengen sul lato ovest, in connessione con la futura stazione ferroviaria.

L'Aeroporto di Bergamo aspira anche a diventare il primo Airport bike friendly, grazie a una rete di ciclovie in connessione con l'aerostazione.

Riproduzione riservata ©
loading...

Ultime dalla sezione