Cultura

A Venezia Elisa Fuksas presenta "iSola", tra malattia e lockdown

Roma, 4 set. (askanews) - Un documentario "non nato come un film ma come un antidoto al problema" ha detto Elisa Fuksas parlando del suo "iSola", presentato alle Giornate degli Autori nella sezione Notti Veneziane - L'Isola degli Autori, alla Mostra di Venezia.

Un film tutto girato con lo smartphone durante il lockdown in cui si è ripresa, sola, in casa, per sentirsi viva in un certo senso e ritrovarsi. Alla vigilia della pandemia, infatti, Elisa scopre di avere un cancro, poi ritrova una vecchia amica, che anche lei si è ammalata. Vive un momento difficile personale in un momento difficile per tutti. E decide di indagare il potere del racconto con l'unico mezzo che ha: il racconto che può sconfiggere paure, ansie, solitudine. Anche grazie alla fede. Di cui parla nel libro "Ama e fai quello che vuoi" appena uscito con Marsilio, il suo terzo romanzo; che può essere considerato un prequel del film.

Riproduzione riservata ©
loading...

Ultime dalla sezione