In pipeline numerose aperture di shopping center, necessari e di successo solo se moderni, innovativi e luoghi dove fare “esperienze”. Il mix cambia a favore del food e dei servizi, meno fashion. Gli investitori non mancano ma sono più cauti.