Le sfilate di Parigi

Dior, donne come molteplici lettere che formano un poema

È un’ispirazione “letteraria” nel senso stretto del termine, quella di Maria Grazia Chiuri per la collezione Dior autunno-inverno 2019-20: in un set creato dall’artista italiana Tomaso Binga (in realtà una donna, 87 anni, che ha scelto uno pseudonimo maschile), con illustrazioni di donne corrispondenti ognuna a una lettera dell’alfabeto, la collezione è una nuova versione del racconto “femminista” di Dior, che passa anche da T-shirt con messaggi di parità di genere

Riproduzione riservata ©
loading...