Alexandria Ocasio-Cortez. (EPA/SHAWN THEW)

Moda

Alexandria Ocasio-Cortez sceglie il bianco «femminista» per il suo esordio alla Camera

Abituata a essere sotto i riflettori ben da prima della sua elezione al Congresso con le elezioni di Midterm del 6 novembre scorso, Alexandria-Ocasio Cortez probabilmente immaginava che anche l’abito scelto in occasione del suo insediamento sarebbe diventato oggetto di analisi: in quel completo bianco, molto minimale, è stato riconosciuto un messaggio politico, che si rifà al movimento delle Suffragette di inizio Novecento. Nel 1908, infatti, la britannica Women’s Social and Political Union scelse tre colori che sarebbero diventati il simbolo del movimento: il porpora per la dignità, il verde per la speranza e il bianco per la purezza. Pertanto, indossando il bianco, le donne del movimento testimoniavano il proprio impegno per la conquista di diritti come quello di voto. Anche ai Grammy Awards del gennaio 2018 le rappresentanti del movimento Voices in Entertainment, per dimostrare solidarietà con le associazioni impegnate contro le molestie sessuali, hanno appuntato delle rose bianche ai loro abiti. In passato, anche Shirley Chisholm, la prima donna nera eletta al Congresso nel 1968, Geraldine Ferraro, la prima donna e unica italoamericana candidata alla vicepresidenza degli Stati Uniti, e Hillary Clinton hanno indossato abiti bianchi con lo stesso intento. (Ch.B.)

Riproduzione riservata ©