La ripresa è fatta dal suolo marziano dalla sonda Nasa Curiosity