Santiago (TMNews) - L'inventore cileno Alfredo Zolezzi ha brevettato un innovativo sistema per purificare l'acqua trasformandola in un plasma che uccide tutti i virus e i batteri in essa contenuti, rendendola potabile. Si tratta di uno strumento unico nel suo genere che, per la sua sperimentazione operativa, verrà installato nelle zone povere di Haiti, Bolivia, Chile e Ghana."In questa prima fase pilota - ha spiegato l'inventore - riteniamo di poter aiutare almeno 10mila persone; raccogliendo informazioni, misurando l'impatto, i costi e le prestazioni. Poi pian piano aumenteremo a 100mila persone ed entro la fine del prossimo anno avremo raggiunto centinaia di migliaia di persone".Il sistema, una volta a regime, potrà dare un importante contributo per affrontare il problema dell'approvvigionamento idrico in tutte quelle aree del pianeta in cui ancora manca l'acqua potabile; un problema che - si stima - colpisce 768 milioni di persone in tutto il mondo."Senza depuratore abbiamo sempre problemi di salute con l'acqua, soprattutto allo stomaco - ha confessato questa donna - anche facendola bollire la situazione non migliora. Ma da quando stiamo provando questo sistema va molto meglio, l'acqua è cristallina e ha un buon sapore".La differenza con i più diffusi depuratori sta nel fatto che questi ultimi filtrano l'acqua mentre questo nuovo sistema la trasforma letteralmente in un nuovo stato della materia - il plasma appunto - distruggendo tutte le impurità, prima di farla tornare allo stato originale, completamente depurata. L'obiettivo è distribuire lo strumentro in tutto il mondo entro il 2015.(Immagini Afp)