Kourou (TMNews) - Missione compiuta per il secondo esemplare del razzo europeo Vega, partito all'alba del 7 maggio 2013 dalla base dell'Agenzia spaziale europeaa Kourou, nella Guyana Francese per il suo primo volo operativo.Un grande traguardo per l'industria aerospaziale italiana perché il Vega è un prodotto quasi interamente "Made in Italy". Costruito per gran parte negli stabilimenti della Avio di Colleferro, alle porte di Roma e dotato di un sistema di guida totalmente italiano è gestito dall'Esa in collaborazione con l'Asi, l'Agenzia spaziale italiana che finanzia il progetto per il 65%.Il carico più imposrtante trasportato in orbita è questo satellite dell'Esa, il Proba-Vche effettuerà un censimento della vegetazione sulla Terra. Gli altri due satelliti, invece, sono il vietnamita Vnredsat e un piccolo Cubesat estone. Per la prima volta i carichi sono stati rilasciati su orbite diverse, a 600 e 800 Km d'altezza, dimostrando la versatilità del lanciatore italiano, ogni volo del quale costa circa 35 milioni di dollari.Grande soddisfazione è stata espressa dal presidente dell'Asi, Enrico Saggese e dal premier, Enrico Letta secondo il quale il successo della missione conferma come gli investimenti nella ricerca generino un modello di Made in Italy che può e deve rappresentare un volano per la crescita economica del Paese e dell'Europa.Il prossimo appuntamento con le stelle dell'Italia è per il 28 maggio quando l'astronauta italiano Luca Parmitano partirà per la sua missione di 6 mesi sulla Stazione spaziale internazionale.