Houston (askanews) - La grande macchia rossa su Giove si sta pian piano riducendo e sta cambiando forma e colore, diventando circolare e sbiadita. Lo rivela la Nasa che grazie al telescopio spaziale Hubble, nell'ambito del programma Opal (Outer planet atmosfere legacy) sull'esplorazione dei cosiddetti "pianeti esterni" del sistema solare, ha rivelato nuovi e più dettagliati particolari sulla tempesta che soffia da almeno 300 anni nella fascia equatoriale Nord di Giove.La Grande macchia rossa è diminuita nelle dimensioni con una rapidità sempre maggiore di anno in anno e attualmente il vortice appare più piccolo di 240 km rispetto al 2014.Anche il colore è meno intenso e uno "sbuffo" che si avvita su se stesso, scosso da venti da 500 km all'ora, la taglia praticamente in 2.Hubble, inoltre, ha immortalato con riprese da 10 ore al giorno diversi fenomeni atmosferici tra cui venti, nubi e tempeste. Immagini che consentono di determinare le velocità dei venti di Giove, individuare fenomeni diversi nella sua atmosfera e verificare eventuali modifiche delle sue caratteristiche. Il telescopio ha fotografato anche un'onda che prima d'ora era stata vista solo un'altra volta dalla sonda Voyager 2, lanciata nel 1977.(Immagini Afp)