Houston (askanews) - "Houston, sento dell'acqua 'fuori' dal casco"... Ci scherza su Luca Parmitano, astronauta Esa e maggiore pilota sperimentatore dell'Aeronautica militare, nominato dalla Nasa comandante della missione Neemo (Nasa extreme environment mission operations) 20. Si tratta di una spedizione, della durata di 2 settimane, sul fondo dell'Oceano, per simulare la convivenza tra astronauti in ambienti estremi in vista di future missioni di esplorazione spaziale, eventualmente anche su altri pianeti.La missione Neemo 20 inizierà il 20 luglio 2015. Si svolgerà a circa 19 metri di profondità, nell'Atlantico in un laboratorio di ricerca sottomarino della Florida International University a circa 6 miglia dalla costa di Key Largo. Si concentrerà sulla valutazione degli strumenti e delle tecniche in fase di sperimentazione per le future passeggiate spaziali, su una varietà di superfici e livelli di gravità che va dagli asteroidi alle lune e alla superficie di Marte.Luca Parmitano ha volato nello Spazio per la missione dell'Asi, Volare trascorrendo 166 giorni sulla Stazione spaziale internazionale ed è stato protagonista di due passeggiate spaziali, la seconda delle quali interrotta prima del dovuto a causa di una perdita d'acqua nella sua tuta.Durante la missione Neemo, sarà affiancato dall'astronauta della Nasa, Serena Aunon, da David Coan, ingengere Nasa che si occupa delle attività extraveicolari e Norishige Kanai astronauta giapponese della Jaxa.La missione simulerà i ritardi nelle comunicazioni a causa della distanza delle potenziali destinazioni delle missioni spaziali verso altri mondi e testerà apparecchiature e strumenti di nuova generazione realizzati dall'Esa.