Baikonur (askanews) - È stata lanciata con successo verso la Stazione spaziale internazionale dal cosmodromo russo di Baikonur, nel Kazakhstan, la nuova navetta cargo senza equipaggio Progress MS1, versione migliorata della precedente Progress M. Il lancio, inizialmente previsto per il 21 novembre, ha subito uno slittamento a causa dei problemi avuti dalla Progress M-27M nel mese di aprile 2015, andata perduta per un'avaria, che ha determinato la necessità di controlli supplementari.La Progress Ms1 impiegherà due giorni per raggiungere l'Iss e non 6 ore come i lanci precedenti, proprio perché i tecnici della Roscosmos vogliono fare una serie di test orbitali sulla navetta prima dell'attracco alla base spaziale.Il cargo automatizzato porterà sull'Iss circa 2 tonnellate e mezza di rifornimenti, tra cui, acqua, carburante e cibo per i 6 astronauti a bordo della Stazione spaziale. La sua missione durerà circa 6 mesi, dopodiché, carico di rifiuti, brucerà rientrando nell'atmosfera terrestre, sopra l'Oceano Pacifico.