Houston (askanews) - La navetta russa Sojuz Tma-15M, con a bordo l'astronauta italiana dell'Esa e capitano pilota dell'Aeronautica Militare, Samantha Cristoforetti, si è sganciata dalla Stazione spaziale internazionale per far rientro sul pianeta Terra.L'Expedition 42 e la missione Futura dell'Asi terminano, dunque, oggi con il record di 200 giorni di permanenza orbitale.L'atterraggio di Samantha e dei suoi colleghi, Anton Shkaplerov e Terry Virts nelle steppe del Kazakhstan è previsto alle 15:40 di oggi, giovedì 11 giugno 2015.