Baikonour (TMNews) - La navetta spaziale russa "Progress 50" ha attraccato senza problemi alla Stazione Spaziale Internazionale meno di 6 ore dopo il lancio avvenuto, con un razzo Soyuz dal cosmodromo di Baikonour, nel Kazakhstan. Il cargo, senza equipaggio, La navetta - senza equipaggio, aveva a bordo quasi 3 tonnellate dirifornimenti: per lo più ossigeno, propellente, pezzi di ricambio e acqua potabile per gli uomini dell'Expedition 34, l'equipaggio della base orbitante, ai comandi dell'astronauta canadese Chris Hadfield.Poche ore prima si era sganciata dalla Iss un'altra navetta cargo, la "Progress 48" rientrata nell'atmosfera con un carico di "spazzatura spaziale" e disintegratasi, come previsto, sopra l'Oceano Pacifico.Le nevette russe Soyuz e Progress sono le uniche risorse della Stazione spaziale internazionale. Dopo il pensionamento degli Shuttle americani, infatti, spetta a loro compiere i viaggi per il trasporto degli astronuati e il trasferimento dei rifornimenti.