Roma, (askanews) - Il ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, Stefania Giannini, ha inaugurato a Piazza del Popolo a Roma l'installazione dedicata a ExoMars, la missione dell'Esa in cui, grazie ad Agenzia Spaziale Italiana, Thales Alenia Space Italia, Finmeccanica e Telespazio, l'Italia ricopre un ruolo preponderante."L'Asi e il Governo - ha detto il ministro - stanno riportando l'Italia a una leadership nel campo aerospaziale, a partire dal semestre di presidenza dalla Ministeriale di Lussemburgo del 2 dicembre 2014. Siamo i primi finanziatori e anche i primi contributori scientifici di questo grande progetto ExoMars", ma "non è solo questo, anche nel campo della politica aerospaziale europea, e quindi mondiale, abbiamo un posto di tutto rilievo"."Direi che oggi è un giorno di festa per la ricerca italiana - ha proseguito Giannini -, per la ricerca di base, per l'integrazione tra pubblico e privato. Qui abbiamo Finmeccanica, abbiamo Thales Alenia Space che è l'azienda che ha prodotto la tecnologia che andrà sui Marte, quindi avrà anche su Marte la possibilità di piantare la bandiera italiana. E poi è molto bello, dal mio punto di vista che dei quattro ricercatori che hanno lavorato a questo progetto tre sono ricercatrici, sono donne e quindi abbiamo proprio iniziato" bene "qualche giorno fa con il mese dedicato alla valorizzazione delle competenze scientifiche in campo femminile. Si può fare, si possono avere dei grandi risultati e queste ragazze lo dimostrano".