Torino (askanews) - Samantha Cristoforetti a Torino celebra la vocazione spaziale della città e le future sfide dell'impegno italiano nello Spazio. Queste immagini testimoniano l'incontro dell'astronauta dell'Esa e capitano pilota dell'aeronautica militare in Altec e in Thales Alenia Space con il team e la struttura che hanno contribuito al successo della missione dell'asi "futura" che l'ha vista protagonista.L'industria aerospaziale italiana ha realizzato il 50% del volume abitabile della stazione spaziale internazionale, dove Samantha ha vissuto per 200 giorni. Fabio Massimo Grimaldi è presidente di Altec, società partecipata da Thales Alenia Space Italia e Agenzia spaziale italiana (Asi) che si occupa della fornitura di servizi ingegneristici e logistici per la Iss: "Quando Samantha è stata su è stata su in casa costruita qua a torino, per tutta la durata della missione è stata monitorata dai nostri ingegneri".Un'esperienza che in futuro chissà potrebbe anche ripetersi, con Samantha Cristoforetti ancora nello Spazio: "Sicuramente è quello che lei auspica e credo che sicuramente Esa e Asi stiano lavorando per questo noi saremmo ben lieti di seguirla di nuovo".Altec ha anche un ruolo di primo piano nel programma Exomars dell'Esa, prima missione euRopea che prevede anche l'atterraggio su Marte, al via il 14 marzo 2016 da Baikonour. Nella prima fase verrà mandata in orbita la sonda Trace Gas Orbiter (TGO) mentre il modulo "Schiapparelli" atterrerà sulla superficie marziana, nella seconda si prevede l'invio di un rover su Marte, nel 2018, controllato dal Rover operations control (ROCC), costruito da Altec.